Gestione del rifiuto mascherine negli ambienti di lavoro durante covid-19

30 Maggio 2020
Gestione del rifiuto mascherine negli ambienti di lavoro durante covid-19

La diffusione e l’utilizzo di mascherine e guanti per la protezione individuale è in costante aumento, come giustamente stabilito dalle linee guida dell’OMS.  
Ma come vanno smaltiti i DPI usati dalle aziende e dalle utenze produttive? È un aspetto articolato che prevede, in primis, la valutazione del potenziale rischio infettivo di mascherine e guanti attraverso la verifica di alcuni elementi: 
• il monitoraggio dei casi di positività al virus dei lavoratori dell’unità locale dell’impresa negli ultimi 15 giorni; 
• l’utilizzo di sistemi di sterilizzazione dei rifiuti; 
• la possibilità di sviluppare procedure di quarantena interna dei rifiuti presso il luogo di produzione per un periodo di tempo adeguato da valutare in accordo con l’ISS per abbattere la carica virale.  
A seguito delle due verifiche di cui sopra il produttore può sostenere tramite autodichiarazione la  mancata viralità dei DPI e può procedere all’identificazione del rifiuto con il codice EER 15 02 03 come riportato nella nota pubblicata sull’argomento dall’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) in data 16.05.2020.
Ti ricordiamo che siamo a supporto delle imprese per la corretta gestione di smaltimento di mascherine e guanti e per la sanificazione degli ambienti di lavoro.  

Torna indietro
  • Carrello Carrello
    0,00 €
    IVA esclusa
    0 servizi