Condizioni operative e generali

CONDIZIONI OPERATIVE

1. Approvazione del fornitore Nicola Veronico S.R.L. La presente offerta, una volta accettata dal Cliente, è soggetta all'approvazione del Fornitore, il quale - a suo insindacabile giudizio - potrà negarla entro e non oltre il termine di CINQUE giorni dalla comunicazione di accettazione/firma del Cliente; solo decorso tale termine senza che sia pervenuto al Cliente diniego (o non approvazione) da parte del Fornitore, il contratto si intende perfezionato e sarà produttivo di effetti.

2. Attivazione servizi. I servizi elencati nella presente offerta saranno attivati con una specifica richiesta inviata dal Cliente e saranno concordati di volta in volta con il Fornitore in funzione della disponibilità delle risorse e/o attrezzature.

3. Individuazione codici EER. Il Produttore individua ed accetta espressamente i cod. EER attribuiti ai rifiuti oggetto del contratto. Facciamo presente che, se il rifiuto viene classificato in una voce speculare e contiene sostanze classificate pericolose in concentrazione variabile tale da poter fare oscillare il cod. EER da non pericoloso a pericoloso o viceversa, è opportuno cautelarsi mettendosi nella condizione peggiore classificando il rifiuto con il cod. EER Pericoloso.

4. Conformità dei rifiuti. Il Fornitore si riserva la facoltà all'atto del ritiro/conferimento di prelevare in contraddittorio un campione rappresentativo del rifiuto e nel caso in cui le risultanze delle analisi, da intendersi assunte ed accettate dalle parti come valide e definitive, quindi inopponibili, concludano per una tipologia diversa da quella dichiarata e/o pattuita, il Cliente corrisponderà al Fornitore, a semplice richiesta, tutte le eventuali spese sostenute per la gestione dello stesso oltre che le eventuali spese legali sostenute. Qualora il Cliente non assista alle operazioni di campionamento eseguite dal Fornitore, vi sarà decadenza del Cliente da qualsiasi diritto a contestare la validità dei risultati ottenuti.

5. Raccolta rifiuti. Prima di ogni ritiro dovrà essere inoltrata a mezzo fax/mail specifica richiesta. Il Fornitore rimetterà specifica comunicazione di accettazione, con indicato il giorno e l'ora del ritiro. In mancanza di tale accettazione, ovvero in caso di risposta negativa, quand'anche dipendente da partite contabili insolute, non si darà corso al ritiro richiesto. Qualora in occasione degli interventi previsti o programmati contrattualmente, si verifichi il mancato ritiro dei rifiuti per qualsiasi causa non imputabile al Fornitore, l'intervento sarà considerato comunque come regolarmente effettuato. I rifiuti dovranno essere pronti al carico.

6. Trasporto rifiuti. Il trasporto dei rifiuti dovrà essere effettuato con automezzi in regola con le autorizzazioni relative al trasporto di rifiuti (D. Lgs n. 152 del 3/4/2006 - D.M. Ambiente n. 406 del 28/4/98) ed ove necessario al trasporto di merci pericolose (D.M. Trasporti del 2/8/2005 e s.m.i.), accompagnato da Formulario di Identificazione Rifiuti compilato correttamente in ogni sua parte dal Produttore o Trasportatore ed eventuale istruzione di sicurezza nel caso di trasporto di merci pericolose. I rifiuti trasportati in colli dovranno essere confezionati ed etichettati secondo la normativa vigente, a cura e spese del Cliente.

7. Conferimento rifiuti. Prima di ogni conferimento dovrà essere inoltrata a mezzo fax/mail specifica richiesta. Il Fornitore rimetterà specifica comunicazione di accettazione, con indicato il giorno e l'ora del conferimento . In mancanza di tale accettazione, ovvero in caso di risposta negativa, quand'anche dipendente da partite contabili insolute, non si darà corso al conferimento richiesto. Il FORNITORE si riserva la facoltà di non accettare la partita di rifiuti conferiti in caso di: a) trasporti effettuati con automezzi non autorizzati secondo la normativa vigente b) trasporti non accompaganti dal formulario d'identificazione rifiuti e/o istruzioni di sicurezza nel caso di trasporto di merci pericolose c) conferimenti non programmati d) rifiuti che presentino, anche solo ad un primo controllo visivo, caratteristiche difformi da quanto dichiarato sui documenti di accompagnamento e) nuove normative o disposizioni di legge che modifichino le correnti modalità di smaltimento dei rifiuti oggetto del contratto f) cause di forza maggiore. In tal caso, nulla sarà dovuto dal FORNITORE per eventuali danni. I rifiuti dovranno essere pronti allo scarico.

8. Criteri di confezionamento. I contenitori devono essere correttamente pallettizzati o pallettizzabili, avere sufficiente resistenza meccanica e chimica in funzione del contenuto, essere esternamente puliti ed idonei alla movimentazione, essere riempiti non oltre il 90% della relativa capacità, essere correttamente chiusi ed in buono stato di conservazione onde evitare sversamenti, essere correttamente etichettati ai sensi delle normative vigenti (es. ADR). Nel caso in cui le normative vigenti (es. ADR) prevedano condizioni più restrittive, fare riferimento a tali normative.

9. Comodato: Il CLIENTE si impegna ad utilizzare eventuali contenitori ricevuti in comodato d'uso gratuito dal FORNITORE ad uso unico ed esclusivo di stoccaggio rifiuti da conferire alla Nicola Veronico S.r.l. Qualunque danno derivante da un uso improprio o diverso da quello concordato sarà a completo carico del CLIENTE. Qualora il CLIENTE non dovesse effettuare almeno un conferimento al FORNITORE per più di 12 mesi, quest'ultimo fatturerà al CLIENTE il costo del contenitore secondo listino.

10. Danni a mezzi ed attrezzature : I costi sostenuti dal FORNITORE per la riparazione di danni a propri mezzi e/o attrezzature (esempio: cassonii, compattatori, ecc.) causati dal CLIENTE , saranno interamente addebitati al CLIENTE. All'atto della consegna delle attrezzature da parte del FORNITORE è a cura del CLIENTE segnalare tramite fax/mail eventuali danneggiamenti delle stesse. In assenza di dette segnalazioni il FORNITORE considererà l'attrezzatura consegnata integra ed addebiterà al CLIENTE ogni danno riscontrato.

11. Modello Unico di Dichiarazione dei rifiuti (MUD). Il CLIENTE che abbia richiesto il servizio di assistenza alla compilazione MUD, deve improrogabilmente far pervenire al FORNITORE, entro il 28 febbraio, i seguenti dati: ragione sociale, codice fiscale, partita iva, indirizzo della sede legale e della sede unità locale, numero di iscrizione REA (ex registro ditte), codice ISTAT del settore attività principale, totale addetti unità locale, nominativo del legale rappresentante, il quantitativo di rifiuti prodotti e conferiti dal 01/01 al 31/12 dell'anno di riferimento e copia degli eventuali formulari di rifiuti conferiti/ricevuti/trasportati a/da terzi. La mancata e/o incompleta e/o erronea e/o ritardata indicazione di uno soltanto dei dati su indicati, ritenuti essenziali, implicando gli estremi dell'inadempimento, impedirà al FORNITORE di effettuare il servizio di assistenza alla compilazione MUD, con esonero dello stesso da ogni responsabilità diretta o indiretta.

CONDIZIONI GENERALI

1. Riconoscimenti e Certificazioni. Oltre all'elevata competenza del proprio personale tecnico, a maggiore garanzia della qualità dei propri servizi, Il FORNITORE può vantare i seguenti riconoscimenti: concessionario Consorzio Nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli Oi Minerali Usati (CONOU), incaricato Consorzio COBAT, incaricato Consorzio Obbligatorio Nazionale di raccolta e trattamento Oli e grassi vegetali e animali Esausti (CONOE), Certificato n. 3061/1 conforme alla norma UNI EN ISO 9001:2015, Certificato n. 3783 conforme alla norma UNI EN ISO 14001:2015, Certificato di registrazione n. I – 000244 conforme al Regolamento EMAS, Certificato conforme alla norma BS OHSAS 18001:2007

2. Oggetto del contratto. Oggetto del presente Contratto è la prestazione del servizio di gestione dei rifiuti e/o servizi accessori (movimentazione, Cerificazione analitica, vendita di contenitori etc.) ai prezzi e condizioni concordati.

3. Obblighi delle parti. Nel rispetto della ripartizione dei compiti assegnati alle parti con il Contratto, ciascuna parte, per quanto di competenza, si assume la responsabilità dell'osservanza della normativa Italiana ed Europea che, da qualsiasi pubblica autorità emessa, disciplina le varie operazioni di smaltimento e recupero dei rifiuti a titolo di esempio non esaustivo; la raccolta, i campionamenti, le analisi, il confezionamento, la manipolazione, lo stoccaggio, il trasporto, la movimentazione, il trattamento, lo smaltimento, il recupero, i Consorzi di riferimento e la normativa in tema di igiene, sicurezza sul lavoro e antinfortunistica. Il Fornitore deve eseguire le prestazioni richiesta dal Cliente, oggetto del presente contratto, con la massima professionalità, diligenza e perizia confacenti la natura del servizio. Il Fornitore dichiara e assicura la validità e l'aggiornamento di tutte le autorizzazioni, concessioni, permessi e quant'altro richiesto per la gestione dei rifiuti oggetto del contratto.

4. Esonero di responsabilità. Ciascuna parte si impegna a manlevare e a tenere indenne l'altra da ogni e qualsiasi pretesa fatta valere dai terzi (ivi compresi Pubbliche Amministrazioni, terzi in genere, dipendenti e collaboratori) per danni di qualsiasi genere (a terzi e/o all'ambiente, etc.) determinati per la gestione dei servizi oggetto del presente contratto e si impegna a compiere ogni sforzo e azione idonei a divulgare e rendere pubblica la totale estraneità dell'altra parte dall’accaduto.

5. Consenso per l'affidamento dei servizi o parte di essi. Le parti concordano espressamente che è facoltà del Fornitore affidare i servizi o parte di essi a terzi regolarmente autorizzati e aventi i requisiti tecnico-amministrativi-giuridici richiesti al Fornitore.

6. Condizioni Tecniche. I servizi/beni/rifiuti oggetto del contratto dovranno inequivocabilmente rispettare, ove indicate, le CONDIZIONI TECNICHE.

7. Revisione dei corrispettivi (€/ton). La revisione dei corrispettivi dovuti dal Cliente al Fornitore, ai sensi del contratto, avverrà in via automatica come conseguenza dell'incremento degli stessi prezzi dovuto a nuove disposizioni normative e/o regolamentari che dovessero intervenire; di tanto ne verrà data comunicazione scritta da parte del Fornitore. Inoltre, si conviene espressamente che il Fornitore potrà aumentare la tariffa sopra precisata (€/ton), con preavviso scritto di 30 (trenta) giorni, qualora variazioni di condizioni di mercato e/o di produzione e/o di disponibilità degli impianti di destinazione finale dovessero comportare delle diseconomie rispetto alle condizioni tariffarie concesse in sede di offerta/contratto; in questo caso il Fornitore comunicherà la nuova tariffa (€/ton) al Cliente, accettata la quale, quest'ultimo potrà continuare a conferire i propri rifiuti alle nuove condizioni tariffarie; la nuova tariffa si intenderà accettata qualora non pervenga al Fornitore diniego scritto da parte del Cliente entro il termine essenziale di 15 (quindici) giorni dalla comunicazione.

8. Fatturazione integrativa. Le condizioni economiche pattuite all'atto della vendita non limitano nell'utilizzo dei servizi: il Cliente infatti potrà utilizzare qualsiasi tipo di servizio salvo che lo stesso sarà fatturato alle tariffe di listino in vigore al momento della prestazione.

9. Sospensione del contratto. Il Fornitore si riserva la facoltà insindacabile di sospendere i servizi indicati nel contratto in caso di: cause di forza maggiore, modifiche legislative che danneggino o compromettano temporaneamente il regolare espletamento dei servizi indicati nel contratto, difformità dei rifiuti rispetto a quanto concordato, difformità dei contenitori rispetto a quelli idonei al relativo trasporto, sospensione e/o revoca delle autorizzazioni necessarie per lo svolgimento del servizio, per mancato o ritardato pagamento dei corrispettivi pattuiti. In caso di sospensione dei servizi per fatto e/o colpa del Cliente, quest'ultimo sarà tenuto a versare al Fornitore quanto già dovuto per i servizi svolti.
10. Recesso e risoluzione. Ciascuna parte, può recedere dal contratto, anche prima della scadenza, in caso di: cause di forza maggiore; ripetute e reiterate difformità dei rifiuti rispetto a quanto concordato; mancato o ritardato pagamento dei corrispettivi pattuiti; perdurare delle cause di sospensione; dichiarazione di fallimento o assoggettamento ad altra procedura concorsuale; cancellazione dal registro delle società o assoggettamento a procedura di liquidazione; assoggettamento a pignoramento, sequestro o confisca di beni e strumenti essenziali per l’esecuzione delle prestazioni oggetto del presente contratto; violazione di obblighi essenziali assunti con il contratto; violazione della normativa; mancato possesso (o revoca) dei necessari requisiti tecnico-amministrativo-giuridici per l’esecuzione delle prestazioni oggetto del presente contratto. Le parti stabiliscono che l’inadempimento determinerà, in ogni caso, l’obbligo in capo all’inadempiente di risarcire i danni causati all’altra parte salvo quanto già dovuto per i servizi svolti.
11. Imposte. I prezzi indicati nella presente offerta sono da intendersi al netto d'IVA e di eventuali ulteriori oneri non espressamente ricompresi, in particolare di qualsiasi altra incombenza relativa alle accise previste dal d.lgs. n. 504 del 26/10/1995 e s.m.i. A tal fine, ai sensi dell'art. 23 del su citato decreto si specifica che il Fornitore non è un deposito fiscale. In caso di smaltimenti di rifiuti soggetti ad accisa, l'imposta è a carico del Cliente e s'intende assolta dal Cliente.

12. Foro esclusivamente competente. Per qualsiasi controversia relativa al presente contratto sarà esclusivamente competente il Foro di Bari.

Torna indietro
  • Carrello Carrello
    0,00 €
    IVA esclusa
    0 servizi